Redattore Sociale – DiRE

Le Top News di oggi

Sintesi delle notizie principali del 31 maggio 2010
Newsletter n. 617 – Aggiornata alle ore 16.00

 

leggi tutte le Top News   ****    seguici su facebook 

 

UNA BUSSOLA PER IL SOCIALE
Acquista on line la “Guida per l’informazione sociale”, edizione 2010

 

MEDIO ORIENTE – Navi attaccate da Israele, prevalgono “sdegno e incredulità”
Alcune Ong fin dalle prime ore del mattino hanno reagito con comunicati e dichiarazioni alle notizie che arrivavano sull’attacco israeliano alle navi della Gaza Freedom Flottilla, che ha causato una ventina di morti e numerosi feriti. Canarutto (Rete Eco-Ebrei contro l’occupazione): “E’ un orrore. La sola cosa che gli attivisti potevano avere a bordo sono coltelli da cucina”. Peacelink: “Sdegno per un attacco che viola il diritto internazionale”. Padula (Comunità Papa Giovanni XXIII): “La nostra solidarietà va a tutti coloro che continuano a lavorare per il dialogo”.

Navi attaccate, bandiere della pace listate a lutto nelle sedi toscane di Arci e Cgil. Le due associazioni: “Sentiamo fortissimo il bisogno che ci sia una mobilitazione a tutti i livelli tesa a condannare e isolare l’atteggiamento del Governo israeliano”. Pax Chisti Italia: “Un massacro inaudito. Il mondo si accorge oggi non di un crimine, ma di una storia di crimini ripetuti e giustificati che squarcia il silenzio dei media sull’assedio di Gaza”. La Tavola della pace: “L’Italia condanni questo atto criminale. La Rai faccia il suo mestiere di servizio pubblico e informi gli italiani. A Firenze presidio degli italo-palestinesi sotto la prefettura. Auser e Cnca: “Atto di inaudita violenza”. Un Ponte per: “Strage inutile”.  vai al sito>>

 

MEDIO ORIENTE – Dopo la strage, altre 2 navi in arrivo…

Parla Vittorio Arrigoni, giornalista e attivista, unico italiano presente a Gaza durante l’attacco del dicembre 2008 e gennaio 2009: “Sono determinate ad arrivare qui ad ogni costo dopodomani”. Lorenza Sebastiani, cooperante: “L’attesa era tanta, anche se ci si attendeva che le navi non sarebbero mai giunte al porto. Restava la speranza che come in passato qualcuno ci riuscisse. D’altra parte, nessuno qui si stupisce ora, soprattutto dopo aver vissuto l’operazione Piombo fuso. Non ci si aspettava però che si arrivasse a tanto”.

– “Risposta globale alle uccisioni sulla Freedom Flotilla”: l’appello delle ong. Firmato da decine di organizzazioni palestinesi e internazionali. Il testo ricorda i pronunciamenti dell’Onu contro l’assedio e chiede “l’interruzione dei legami diplomatici con Israele e la messa sotto processo per crimini di guerra”. Intanto nessuna notizia dei 4 italiani a bordo della Freedom Flotilla. I parenti di Angela Lano, una delle attiviste presenti sulle navi: “Malgrado le varie agenzie ripetano che ‘stanno bene’, Farnesina e Ambasciata d’Italia non sono in possesso di informazioni”. vai al sito>>

 

MINORI – Stranieri meno bulli degli italiani

Ricerca nella scuola di via Padova, a Milano. All’istituto Casa del sole, dove la metà degli alunni è composta da stranieri, “la stragrande maggioranza degli intervistati afferma di non avere mai assistito ad atti di bullismo”. Zamarian, insegnante: “Gli alunni stranieri sono meno bulli degli italiani, perchè i loro genitori sono venuti nel nostro Paese per avere migliori opportunità, e quindi insegnano ai figli ad avere rispetto per la scuola e per gli altri”. vai al sito>>


SALUTE – Sigarette sempre più “in rosa”

Giiornata mondiale senza tabacco: rapporto dell’Iss. Sempre più ridotto il divario tra maschi e femmine: in Italia le fumatrici sono 5,2 milioni (19,7%) contro 5,9 milioni (23,9%) di uomini. Nel mondo le donne sono circa il 20% di oltre un miliardo di fumatori. Carlo La Vecchia, Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”: “Per evitare in Italia un’epidemia di malattie legate al fumo analoga a quella degli Usa e di molti Paesi del Nord Europa, è prioritario che le donne italiane che oggi hanno tra i 40 e i 60 anni smettano di fumare”.

“Su ogni euro incassato per il tabacco lo Stato ne spende 3 in cure”. Per il presidente dell’Osservatorio fumo, alcol e droga dell’Iss, Piergiorgio Zuccaro, le sigarette non sono un investimento per le casse erariali ma una perdita. “Bisogna rafforzare i divieti”.

Sette su 10 riprendono pochi mesi dopo aver smesso. I fumatori sono convinti di poter smettere quando vogliono, ma non e’ cosi’: tra coloro che hanno tentato di abbandonare le sigarette, il 70% ha ripreso a fumare dopo pochi mesi. vai al sito>>

 

TERREMOTO – Ritardi nei pagamenti, costruttori aquilani minacciano azioni legali

Lo annuncia la sezione aquilana dell’Associazione nazionale costruttori edili, Ance, che nelle scorse settimane aveva lanciato l’allarme per ditte impiegate nella ricostruzione aquilana ora in grave difficoltà a causa dei mancati pagamenti, a distanza di un anno. Ora una nuova denuncia: la situazione di ditte “che non riescono ad ottenere i pagamenti dei lavori eseguiti per conto degli enti pubblici appaltanti sta superando i limiti di guardia. Molte aziende sono vicine al tracollo finanziario, quindi al fallimento”. vai al sito>>

 

SCUOLA – Un “compagno tutor” per l’inclusione degli alunni disabili

Una serie di incontri fra provincia, Asl, municipi, scuole, insegnanti e genitori per attuare in modo uniforme, da settembre, le Linee guida 2010-2011 sull’integrazione scolastica: previsti anche laboratori didattici. Sono sette i criteri su cui si basa l’accettazione dei progetti individuali che vanno inviati entro il 31 maggio. Attivo anche uno sportello per accedere all’assistenza specialistica negli istituti superiori. vai al sito>>

 

VOLONTARIATO – Le ragioni di una crisi

“Il volontariato è in crisi perché non c’è un disegno progettuale collettivo” e perché “non individua più l’obiettivo della propria azione”. Così Patrizio Petrucci, vicepresidente del Centro nazionale per il volontariato, alla chiusura della 3 giorni di convegni di Capo Rizzuto (Crotone) “Più solidarietà, meno povertà”, al quale hanno partecipato circa 450 persone in rappresentanza di associazioni provenienti da 9 diverse regioni italiane. Secondo Petrucci, “quello che non emerge con forza è che i cambiamenti della società hanno trasformato anche il mondo del volontariato”. vai al sito>>

 


IMMIGRAZIONE – Mixa free press: primo numero sulla Milano “africana”

Il giornale dell’Italia multietnica dal web sbarca sulle strade milanesi e ospita un intervento del demografo Blangiardo. Il 2048 sarà l’anno del sorpasso e i milanesi saranno ormai una specie in via d’estinzione. Già nel 2030-2032 gli italiani residenti a Milano saranno 800 mila a fronte di 600 mila stranieri (senza calcolare gli irregolari). Battistini, direttore di Mixa: “È bene farsene una ragione e uscire dal guscio. Noi lo abbiamo fatto con un giornale alla portata di tutti, italiani recenti e antichi, immigrati di vecchia data o già ex”. vai al sito>>

 

DISABILITA’ – La Consulta: assegno d’invalidità anche agli stranieri 

Con la sentenza 187/2010, la Corte Costituzionale ha riconosciuto l’illegittimità dell’articolo 80 della Finanziaria 2001, che riservava l’assegno d’invalidità agli stranieri titolari di carta di soggiorno. L’assegno era stato negato a una donna invalida romena, residente a Torino. Non è la prima volta che la Corte interviene sullo stesso articolo della legge. vai al sito>>

 

CHIESA – Morte di don Picchi, “da oggi siamo tutti un po’ più poveri”

Mimmo Battaglia, presidente della Federazione delle comunità terapeutiche, piange la scomparsa del fondatore del Ceis. Martedì 1 giugno i funerali nella basilica di San Giovanni in Laterano. Molti i messaggi di cordoglio, ma soprattutto di ringraziamento, arrivati. Alla camera ardente ieri sono passati in molti, dagli ex ospiti dei programmi di recupero ai conoscenti e ai collaboratori di ieri e di oggi. Molti messaggi di cordoglio, ma soprattutto di ringraziamento, sono arrivati sul sito del Ceisvai al sito>> 

 

CARCERE – Da detenuti a orologiai. E tecnici dello smaltimento rifiuti elettrici

Da detenuti a orologiai: diploma per otto ragazzi del minorile di Palermo. Il “pezzo di carta” permetterà loro di aprire una bottega. Il progetto è finanziato dalla regione Sicilia. Obiettivo: realizzare interventi di inclusione sociale a favore di giovani reclusi nei 4 istituti penali minorili siciliani.

– A Milano partirà nel 2012, nella casa di reclusione di Bollate, il primo impianto per lo smaltimenti di rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) all’interno di un penitenziario italiano. Inizialmente darà lavoro a una quarantina di detenuti per arrivare poi a 120 addetti. vai al sito>>
 

DIRITTI – Donne al computer, c’è un “gap” da colmare

Al via il secondo corso gratuito di informatica per le donne di Milano, sia italiane che straniere. Dal 7 giugno torna “donne@lcomputer”, progetto di responsabilità sociale di Microsoft Italia e Acer, promosso dal comune. Roberta Cocco (Microsoft): “Nella capacità di utilizzo del computer c’è ancora una differenza drammatica tra uomini e donne”. vai al sito>> 

 

 

leggi tutte le Top News   ****    seguici su facebook 

 

___________________

REDATTORE SOCIALE

Agenzia giornalistica quotidiana in abbonamento – www.redattoresociale.it

tel. 0734 681001 – e-mail: redazione@redattoresociale.it

 

DiRE – Welfare

Agenzia di stampa quotidiana in abbonamento – www.dire.it

tel. 06 45499500 – e-mail: welfare@dire.it

– ciao 

Redattore Sociale – DiREultima modifica: 2010-05-31T21:54:22+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo