premio l’anello debole (radio, tv e cinema contro l’esclusione sociale)


Premio L’Anello debole – 2011

Capodarco Corto Film Festival

Radio, Tv, Cinema contro l’esclusione sociale

 

www.premioanellodebole.it

(in allegato il comunicato stampa) 

 

 

Premessa

 

La Comunità di Capodarco, impegnata da oltre 40 anni nell’accoglienza di persone in difficoltà, ha sempre posto attenzione anche a come le notizie sociali sono diffuse. Per questo organizza dal 1994 un seminario di formazione annuale destinato ai giornalisti, chiamato Redattore sociale, con l’obiettivo di aiutare la professione a trattare le notizie che riguardano la popolazione vulnerabile al di fuori degli stereotipi della cronaca nera e dell’occasionalità. Una iniziativa che è cresciuta nella partecipazione e nella considerazione dei giornalisti e dei professionisti della comunicazione.

Con lo stesso nome di Redattore sociale è editrice dal 2001 di un’agenzia quotidiana on line – unica in Italia – di notizie sociali, con lanci originali, corredati da approfondimenti utili per conoscere il vasto mondo della marginalità.

 

Dal 2005 la Comunità bandisce ogni anno il premio L’Anello Debole, da assegnare ai migliori esempi di trasmissioni radiofoniche, televisive, opere cinematografiche brevi che abbiano narrato fatti e vicende della popolazione italiana e straniera definibile “fragile”, perché “periferica” o “marginalizzata”.

Il Premio L’Anello Debole intende essere il conseguente prolungamento della attenzione della Comunità di Capodarco al mondo della comunicazione. Esso prende in particolare considerazione quella audio-visiva, ritenendola quanto mai centrale per la sua capacità di incidere su formazione, informazione, costumi e attitudini.

 

 

per il Bando edizione 2011 contatta:

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Tel. 0734 681001

Fax: 0734 681015

info@premioanellodebole.it

 

o vai sul sito:

 

www.premioanellodebole.it

 

 

 

GRAZIE

premio l’anello debole (radio, tv e cinema contro l’esclusione sociale)ultima modifica: 2011-05-16T07:57:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo