nl redattoresociale


Redattore Sociale – DiRE

Le Top News di oggi

Sintesi delle notizie principali del 1 febbraio 2011
Newsletter n. 771 – Aggiornata alle ore 16.20

 

leggi tutte le Top News   ****   seguici su facebook 

 

 

 

 

 

 

 

 

LAVORO – Meno posti per i disabili. E sempre più precari

Relazione al Parlamento sull’attuazione della legge sul collocamento obbligatorio. Nel 2009 fra pubblico e privato 80 mila posti disponibili, ma appena 20 mila avviamenti: un terzo in meno rispetto al 2007. Pochi controlli: in un anno appena 195 sanzioni. E’ emergenza perenne: dai tagli al Fondo inserimento lavorativo al blocco assunzioni nella P.A., fino alla legge che intacca la quota di riserva, ora in via di correzione. 
– La disoccupazione giovanile sale al 29%. 
Senza lavoro l’8,6% della popolazione. Difficile la situazione dei giovani: il tasso di disoccupazione sale dello 0,1% rispetto tra novembre e dicembre 2010 e del 2,4% rispetto a dicembre 2009. vai al sito>>

 

SENZA DIMORA – Roma, no al ricovero coatto. Parte il “censimento”
Dopo la morte di un senza dimora dello Sri Lanka, la Commissione politiche sociali ha chiesto alla Polizia municipale “una fotografia” dettagliata della situazione, con particolare attenzione a quelle persone che rifiutano l’assistenza. Ogni provvedimento per il prossimo inverno preso sulla base dei risultati. vai al sito>>

 

CARCERE – Marche, detenuti oltre la capienza regolamentare (+150,5%)

La relazione dell’ombudsman mette in luce le criticità: carenza di personale di polizia penitenziaria, locali malsani e difficoltà a garantire visite specialistiche e farmaci per i tossicodipendenti. Da chiudere gli istituti di Fermo e Camerino. E sul passaggio di competenze alle regioni in materia di sanità: “Lo Stato garantiva un servizio migliore”. In cella 137 persone con patologie psichiatriche.

– Musical dei detenuti del carcere di Opera. Progetto patrocinato dal Consiglio regionale e promosso dal consorzio di cooperative sociali Ex.it. La regista, Biffi: “Grazie all’arte si trasformano, vivono una vera rivoluzione umana”.

– Detenuti-restauratori, in Sicilia come a Parigi. L’assessore Missineo ha inviato un lettera ai responsabili del carcere di Poissy per realizzare un analogo progetto nell’isola. vai al sito>>


 

GIORNALISMO – Sociale, grande assente sui media

Tratta del tema solo l’1% delle notizie pubblicate dai quotidiani italiani. In vetta La Repubblica, con il 3,37% del totale delle pagine, fanalino di coda Il Giornale con nessuna notizia. Tra il 17 al 23 gennaio dominano politica (14%), cronaca (12%) e sport (11%). Studio di Infowatch. vai al sito>>

 

IMMIGRAZIONE – Click day, in Emilia Romagna quasi 40 mila domande

Sono state 39.691 le domande di regolarizzazione inviate dalla regione. Bologna (11.319), seguita da Modena (8.377), Reggio Emilia (6.178) e Parma (4309) le città da cui sono arrivate più richieste. Rossi (Cgil): “Decreto flussi sistema ipocrita e contraddittorio”. vai al sito>>

 

ROM/SINTI – Firenze, rom morto. EveryOne: “Istituzioni colpevoli”

Ieri all’ospedale di Careggi, è deceduto un uomo di 52 anni che abitava in condizioni drammatiche nel campo di Quaracchi. L’associazione accusa le istituzioni: “Indifferenza e immobilismo”. 

– Roma, il Comitato ex Casilino 900 ricevuto in prefettura. I delegati denunciano la mancata realizzazione degli impegni in merito a lavoro, scuola, casa. La richiesta: superare i campi. Il 15 febbraio incontro pubblico per presentare le proposte. vai al sito>>

AFRICA – Rifugiati Somali in Kenya, flusso senza tregua

Più di 5 mila persone al mese cercano asilo a Dadaab, ma solo 8 mila l’anno vengono prese in considerazione per il reinsediamento e circa 3 mila reinsediate in un altro paese. L’Unhcr calcola che ci vorranno fino a 8 anni perché tutti vengano presi in considerazione. vai al sito>> 

 

SANITA’ – I grandi ustionati curati con la realtà virtuale

Messo a punto da ricercatori statunitensi un sistema in grado di diminuire le sensazioni dolorose distraendo il paziente con un gioco chiamato SnowWorld, ambientato in un canyon ghiacciato. vai al sito>>  

LEGGI L’ARTICOLO NELLO SPECIALE OLTRECONFINE (free)

 

PACE – Al via in Italia la campagna nazionale “Senzatomica”

Il lancio ufficiale alla Camera dei deputati, con due testimonial internazionali: Shigeru Nonoyama, uno degli ultimi hibakusha, i sopravvissuti all’esplosione atomica di Hiroshima e Nagasaki e il premio Nobel per la pace Betty Williams che a Scanzano Jonico sta realizzando la “città della pace per i bambini orfani delle guerre”. Nel mondo ci sono oggi oltre 23 mila bombe atomiche. Battistelli (Archivio Disarmo): “Disinformazione in tv su questi temi”. vai al sito>> 

DISABILITA’ – Autismo, “in Veneto palese arretratezza”

Lo denuncia l’Angsa in una lettera aperta alla regione. La presidente Zen: “Famiglie sole e abbandonate, presa in carico frammentaria e numerosi problemi sul fronte scolastico”. vai al sito>> VOLONTARIATO – “Villaggio solidale”, a Lucca la prima fiera nazionale

 

 

Il mondo del volontariato si ritroverà in Toscana dal 17 al 20 febbraio. All’appuntamento, organizzato dal Cnv, interverranno vari ospiti, tra cui Sacconi, Chiamparino, Zamagni, Olivero, Biggeri. L’assessore Allocca: “Il volontariato elemento di democrazia”. Bertolucci (Cnv): “Il volontariato è utile solo se lavora in rete”. vai al sito>> 

 

AMBIENTE – La cura dei beni comuni al centro di Terra Futura 2011

Dal 20 al 22 maggio torna a Firenze la kermesse ambientalista, giunta all’ottava edizione. Biggeri: “Serve un nuovo contratto sociale a responsabilità collettiva”. vai al sito>>

 

SOCIETA’ – I “sogni e i bisogni” degli italiani
dell’università Bicocca di Milano su 160 mila abitanti della zona 4 della città. Ne è nato un libro presentato questa sera a Milano. vai al sito>>
I beni materiali non mancano, ma la vita collettiva è insoddisfacente e la qualità percepita è bassa. Studio di un team di 30 ricercatori

 

ciao

COOPERAZIONE – Haiti, suor Marcella difende le ong
Parla la missionaria francescana, che ha costruito il Vilaj Italyenio in una delle baraccopoli più difficili del paese. “La situazione resta caotica: la ricostruzione non c’è stata, ma gli aiuti hanno permesso di costruire segni di speranza. Prima del terremoto non avevamo l’acqua corrente, la luce, le strade. Non c’erano scuole, ospedali e si moriva di fame”. vai al sito>>

nl redattoresocialeultima modifica: 2011-02-01T17:39:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo