nl di redattoresociale

 

Oggi su www.redattoresociale.it DiRE        n. 524

(Sintesi notizie principali del 15 gennaio 2010)

 

UNA BUSSOLA PER IL SOCIALE

Richiedi la nuova “Guida per l’informazione sociale”, edizione 2010

 

 

IMMIGRAZIONE –Marzo senza stranieri, per una “Primavera antirazzista” 
Nasce un nuovo coordinamento, che unisce i due comitati che hanno annunciato iniziative pro immigrati per il mese di marzo: il comitato 1 marzo, nato su ispirazione della parigina “Journée sans immigrés”, e il comitato Blacks out, sorto sull’onda del libro del giornalista Vladimiro Polchi. L’obiettivo? Una “campagna di campagne” che si svilupperà dal 1 al 20 marzo e anche oltre. Il colore simbolo sarà il giallo. Definito un programma di massima con le iniziative: mobilitazione “da Coccaglio (comune della controversa operazione “White Christmas”) a Rosarno”.

Lavoratori stranieri: quanti sono, cosa fanno. Sono circa 3 milioni, per lo più dipendenti (84,8%), lavorano soprattutto nei servizi (54,5%) e quasi tutti svolgono lavori non qualificati (73,4%). Guadagnano meno degli italiani (il 36,4% circa) e non possono accedere al pubblico impiego se non hanno la cittadinanza. Quasi la metà (923.587) sono iscritti ai sindacati. vai al sito>>

 

IMMIGRAZIONE – Rosarno, la violenza oscura l’impegno dei volontari
Tante le iniziative di presidio del territorio e solidarietà da parte delle associazioni negli ultimi anni. La raccolta di beni di prima necessità e cibo, la distribuzione di attrezzi per bonificare i luoghi in cui vivevano, un gruppo si facebook e la colazione alle 4,30 del mattino, distribuita in strada per guardare in faccia i caporali: così gli stranieri diventavano ogni giorni meno invisibili. Ma ora, denunciano i volontari, “c’è seria difficoltà a dialogare per paura di etichette come razzismo e mafia”.

Rosarno, “fallimento annunciato della legislazione italiana”. Laurenzi (Cospe): “Dopo aver eliminato la possibilità d’ingresso legale, la legge non è in grado di impedire gli arrivi irregolari, utilizzati dal mercato del lavoro”.

Livia Turco (Pd) chiede al governo un gesto simbolico nei confronti di Rosarno: “Tenere la conferenza nazionale per le politiche d’integrazione e convivenza nel comune calabrese”.

Sindacati in piazza a Bologna e Ravenna. Si moltiplicano in Emilia Romagna le iniziative di solidarietà ai lavoratori immigrati. Nel capoluogo emiliano presidio contro il razzismo convocato da Cigl, Cisl e Uil. vai al sito>>

VAI ALLA PHOTOGALLERY

 

DISABILITA’ – La solitudine delle famiglie di fronte alla Sla

Senso di abbandono, difficoltà economiche. È la situazione in cui versano centinaia di malati e familiari che in Italia si trovano a dover combattere una battaglia impari con la sclerosi laterale amiotrofica. La testimonianza di una donna al convegno organizzato dall’associazione Viva la vita: “Il comunicatore è arrivato 4 mesi dopo il decesso di mio marito”. E il musicista, Paolo Di Modica: “Mi hanno detto che avevo la Sla in un corridoio. E solo a casa ho scoperto di cosa si trattava”. vai al sito>>

 

SALUTE – Influenza A, il contratto “segreto” tra Italia e Novartis
Assenza di penali, acquisizione da parte del ministero della Salute dei rischi e il risarcimento alla multinazionale farmaceutica per eventuali perdite: Altreconomia svela i contenuti della scrittura siglata il 21 agosto scorso. vai al sito>>

 

WELFARE – Finanziaria, Anoss: “Tagli per 117 milioni nel 2010”

“Impatto dirompente sulle politiche sociali dei comuni”: è l’accusa degli operatori sociali aderenti all’Anoss, che parlano di “decisioni governative in controtendenza rispetto alle necessità del paese”. Dubbi sul “fondo federalista” di 300 milioni, recentemente istituito: potrebbe compensare il taglio al Fondo nazionale per le politiche sociali che è di 299 milioni per il 2010, “due terzi dell’intero finanziamento”. Ma se “non dovesse avere la destinazione che noi abbiamo previsto” il taglio al sociale salirebbe a 417 milioni. vai al sito>>

 

TERREMOTO – Haiti, corsa contro il tempo

Non si ferma lo slancio di solidarietà per Haiti. Agire: “Già raccolti 2,6 milioni di euro, ma è una corsa contro il tempo, serve molto di più”. Gli operatori delle Ong sono operativi e stanno fornendo assistenza a migliaia di  persone colpite dal terremoto.

– Le associazioni che aderiscono la ForumSad lanciano un appello agli italiani perchè continuino ad aiutare la popolazione anche “una volta spenti i riflettori”. Attivo un numero verde.

Cgil, Cisl e Uil lanciano la raccolta fondi. I sindacati stanno definendo insieme alle associazioni datoriali le intese per l’apertura di un conto corrente nazionale in cui far confluire le somme derivanti dalla sottoscrizione volontaria in tutti i posti di lavoro. vai al sito>> 

 

IMMIGRAZIONE – Nascite premature, le straniere superano le italiane

Nascono pretermine il 15,4% dei bambini stranieri contro il 14% della media nazionale: studio su oltre 16 mila nati al Policlinico Umberto I di Roma dal 2000 al 2009, di cui il 22% è figlio di stranieri. Riguardano maggiormente i figli delle donne migranti anche i casi di parti sottopeso (1,6% contro l’1,2% degli italiani), mortalità e malformazioni. Pesano sulle gravidanze a rischio alimentazione incongrua e carenti condizioni igieniche e abitative.

– Le gravidanza delle immigrate più a rischio anche per il  mancato accesso ai servizi. Il direttore delll’Umberto I di Roma: “Non si recano in ospedale, perché temono di essere denunciate e di perdere il lavoro”. vai al sito>>

 

10 LIBRI SOCIALI – L’integrazione vista dalla parte degli immigrati
Selezione gratuita n.96 delle novità editoriali, a cura del Centro documentazione di Redattore Sociale. Tra i libri scelti:

Indici di integrazione” di Vincenzo Cesareo e Gian Carlo Blangiardo (FrancoAngeli, 2009), promosso dalla Fondazione Ismu, è un’indagine sulla realtà migratoria italiana raccontata da 12 mila immigrati. Il gruppo maggiormente integrato? Quello proveniente dall’America Latina. Trento la città più accogliente.
I figli del Vento” (Edup, 2009) prende vita dall’incontro dell’autrice Marcella Delle Donne con la piccola rom Rosanna nel campo sosta dell’Olmetello a Firenze. Scrive l’autrice: “I bambini nomadi quando sono nella loro realtà, cultura, universo d’affetti e di esperienze non piangono mai”. 
Uno ogni sette ore. Perché di lavoro si muore” di Gianni Paglierini e Paolo Repetto è un viaggio tra i protagonisti “dell’insicurezza sul lavoro”, dalla Thyssenkrupp di Torino fino alle storie mai finite sotto i riflettori.

Leggi tutte le recensioni nello speciale “10 LIBRI SOCIALI” (free)

 

MAFIE – La campagna viaggia in autobus

Autobus antimafia: questi gli strumenti a cui il comune di Reggio Calabria e l’Atam si affidano per veicolare il messaggio della campagna di comunicazione contro la criminalità organizzata. I veicoli saranno attrezzati con monitor che trasmetteranno messaggi sulla legalità. Il primo è già in funzione, l’obiettivo è arrivare a 50. Il sindaco Scopelliti: “La ‘ndrangheta può essere sconfitta”. vai al sito>>

 

ROM/SINTI – Sgomberi senza fine a Milano

Continua la caccia agli insediamenti abusivi dei rom a Milano: via una ventina di tende e baracche in viale Sarca. Il vicesindaco De Corato: “Trovato anche un insediamento disabitato in via Adriano, potrebbe essere rifugio per 50 persone”.  Salgono a 178 gli sgomberi effettuati dal 2007. vai al sito>>

 

POVERTA’ – Bergamo punta ancora sulla family card
Negozi di alimentari, ma anche farmacie, librerie e impianti sportivi e teatri. Il comune di Bergamo ripropone la Family card: tutti i nuclei con almeno tre figli, residenti in città, potranno godere di una ricca varietà di sconti. Si stima che ne beneficeranno circa 1800 nuclei.

Domani a Milano il convegno “Lotta alla povertà. Oltre la crisi, appunti per il futuro”, con 8 laboratori tematici su nuovi consumi, turismo responsabile, abitare sostenibile, mafia ed economia. vai al sito>>

 

Etc. etc. vai al sito>>

nl di redattoresocialeultima modifica: 2010-01-15T19:28:17+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo