nl di redattoresociale

Redattore Sociale  DiRE

Le Top News di oggi

Sintesi delle notizie principali del 29 gennaio 2010

Newsletter n. 534 – Aggiornata alle ore 16.10

 

 

 
 

 

 

DISABILITA’ – Crisafulli, “se l’assistenza funziona, i malati scelgono spesso di vivere”

Fra i malati di Sla del Lazio nel 2005 solo 1 paziente su 5 sceglieva di continuare a vivere effettuando la tracheostomia: oggi sono diventati 1 su 2. Cosa è successo? E’ migliorata l’assistenza. Tortora (Viva la vita onlus): “Quando decidono di morire quasi sempre è per non gravare sulle famiglie”.

Intanto non si placa la rabbia di Pietro: “Lo avrete sulla coscienza”. Le difficoltà nell’accudire Salvatore, la mancata assistenza, il nuovo dramma dell’incidente a Marcello: come è stata sconvolta la vita della famiglia Crisafulli. “Le famiglie come la nostra subiscono una eutanasia di Stato”

Le storie di chi non si arrende. Monica: “Fortuna che a Bologna c’è la Casa dei risvegli”. Faustino (Nova milanese): “Bisogna battere i pugni per ottenere qualcosa”. Ida: “Voglio vivere fino a 100 anni”.

 vai al sito>>

 

DISABILITA’ – Crisafulli, appello dei senatori. La comunità di don Benzi pronta ad accoglierlo

Vicenda Crisafulli: diversi senatori lanciano un appello bipartisan affiché “il governatore della Sicilia” intervenga subito per garantire “immediatamente l’assistenza di cui ha bisogno questo paziente” e si rivolgono al ministro Fazio “affinchè sopperisca alle drammatiche carenze della regione Sicilia. Diciamo basta”. Intanto la Comunità Papa Giovanni XXIII  si dice disponibile ad accogliere in un clima di grande rispetto e di particolare solidarietà” Salvatore, dopo l’annuncio della famiglia di volerlo portare in Belgio per farlo morire con una iniezione.  vai al sito>>

 

EURISPES – Italia sotto sfratto. E favorevole alla “dolce morte” e alle unioni gay
Rapporto Italia 2010 dell’Eurispes. Aumentano le sentenze per morosità. Nel 2008, gli sfratti convalidati sono stati 54 mila, il 18,6% in più rispetto al 2007. Nello stesso tempo, gli sfratti eseguiti sono quasi 25 mila (+11% rispetto al 2007). Il maggior numero di questi si concentra nel Lazio.

Sì all’eutanasia: favorevole il 67,4% degli italiani, mentre il 21,7% la pensa in modo contrario. L’81,4%, poi, dice sì a una legge sul biotestamento.

Banche bocciate: critico l’86,1% degli italiani. La maggioranza di coloro che ha avuto accesso al credito negli ultimi 3 anni ritiene che il tasso di interesse sia alto (45,7%). Il 55,2% degli italiani è inoltre molto convinto che le banche diano credito solo a chi dimostra già di possedere beni.

Sì alle coppie gay. Il 41% degli italiani crede che le coppie omosessuali abbiano il diritto di sposarsi con rito civile, il 20,4% è invece contrario al matrimonio, ma è d’accordo sulle unioni civili. Dunque, il 61,4% è favorevole ad una forma di riconoscimento giuridico.

Matrimoni (e divorzi) misti in aumento. La tipologia di unioni che vede lo sposo di nazionalità italiana e la sposa straniera subirà nel 2010 un incremento del 32% rispetto al 2007. Nel contempo, i dati indicano che oggi si conclude con un fallimento il 75% dei matrimoni misti. vai al sito>> 
 

SALUTE – Lebbra, una malattia in calo. L’India la più colpita

In diminuzione il numero di nuovi casi segnalati dall’Organizzazione mondiale della sanità: 249.017 quelli registrati nel 2008: 10 anni fa erano circa 700 mila. E’ l’India il Paese più colpito. L’Associazione italiana amici di Raoul Follereau domenica 31 celebra la Giornata mondiale dei malati di lebbra. Il presidente Coalizzi: “Sbagliato pensare che il problema sia risolto. Circa 15 milioni di persone guarite hanno gravi difficoltà nel reinserimento sociale”. L’associazione ha deciso di non usare più il termine “lebbrosi”, perché “è diventato uno stigma linguistico”. vai al sito>>

 

IMMIGRAZIONE – Chi non è regolare lavora di più e guadagna meno

Per gli stranieri non in regola è più facile trovare lavoro, ma nel 68% dei casi è in nero. Il 40% guadagna meno di 5 euro l’ora, ma fa turni più pesanti. Sono i risultati dell’indagine “Sicurezza, lavoro nero, immigrazione” condotta da Tito Boeri per la Fondazione De Benedetti e la Bocconi con interviste in 8 città “ad alta densità” migrante. Presentata a Bologna al Forum nazionale sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. vai al sito>>

 

CASA – Sfratti, mercoledì la proroga del blocco?
Presentato nei giorni scorsi alla commissione Affari costituzionali del Senato l’emendamento firmato da Malan, senatore del Pdl. In calendario per il primo febbraio la discussione, mentre mercoledì 3 dovrebbe esserci il voto in Commissione. La sospensione poterebbe estendersi fino al 31 dicembre. Ma sono esclusi gli sfratti per morosità. Oggi il presidio davanti al ministero.

 Lombardia: un patto regionale per l’housing sociale. È la proposta di Roberto Formigoni per risolvere il problema casa: “Basta quartieri popolari: dobbiamo puntare al mix sociale, coinvolgendo istituzioni e privati”. Nel corso della legislatura, la giunta ha investito 850 milioni di euro nelle politiche abitative, di cui 450 come sostegni all’affitto o all’acquisto per la prima casa. vai al sito>> 

 

VIOLENZA – “Più morti ammazzati in famiglia che dalla malavita”

Ogni anno 200 donne uccise, più di 1 donna su 10 subisce almeno una violenza, fisica o sessuale, dal partner nel rapporto di coppia, il 24,5% da un altro uomo: l’Associazione matrimonialisti italiani lancia l’allarme. Colpa della “disgregazione di massa” che la famiglia ha subito. Solo nel 6% dei casi le donne denunciano le violenze sessuali, fisiche e psicologiche ed economiche del partner e solo il 18% le considera un reato. Solo per il 26,5% è reato lo stupro o il tentato stupro. vai al sito>> 

 

10 LIBRI SOCIALI – Così le seconde generazioni cambieranno l’Italia 
Selezione gratuita n.97 delle novità editoriali, a cura del Centro documentazione di Redattore Sociale. Tra i libri scelti: .
 “I nuovi italiani” 
di Gianpiero Dalla Zanna, Patrizia Farina e Salvatore Strozza, (Edizioni Il Mulino 2009) mette in evidenza come i giovani figli di stranieri siano divorati dal desiderio di farsi strada, integrarsi e cambiare la società italiana.

 “Shock shopping” di Saverio Pipitone (Edizioni Arianna 2009) analizza il modo in cui le cattedrali del consumo manipolano la vita dei cittadini e fornisce strategie per difendersi, illustrando le diverse esperienze di decrescita, semplicità e sobrietà.

 “Mondializzazione e decrescita”, di Serge Latouche (Edizioni Dedalo 2009), volge lo sguardo all’”altra” Africa, non quella ufficiale, devastata dalla passiva acquisizione dei modelli e dei prodotti imposti da mercato globale, ma quella degli africani “estranei all’avidità”. vai al sito>> 

Leggi tutte le recensioni nello speciale “10 LIBRI SOCIALI” (free)


MEDIO ORIENTE – Palestina, Sabbah: “Ingiustificabile l’immobilismo mondiale”

Intervista al patriarca emerito di Gerusalemme. Le critiche e il sostegno al documento cristiano “Kairos”, per il quale terrorismo e Hamas sono conseguenza dell’occupazione. “Qui c’è una situazione d’ingiustizia: un popolo opprime un altro popolo”.

Alternative Information Center, notizie per creare ponti. Inizia da oggi la collaborazione di Redattore Sociale con l’Aic di Betlemme: ogni settimana voci, analisi e approfondimenti da una delle aree chiave del mondo, Israele e Palestina. L’associazione dal 1984 riunisce insieme israeliani e palestinesi, con l’obiettivo di diffondere un’informazione corretta. vai al sito>> 

 

MINORI – Umbria, una lavagna interattiva per i bambini in ospedale
Donata da Telecom Italia, la lavagna collega l’aula didattica del Comitato per la vita “Daniele Chianelli” alle stanze di degenza dei reparti di oncoematologia infantile dell’ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia. Le lezioni, tenute da docenti del primo circolo didattico presso il residence Chianelli, potranno essere seguite sia dal vivo, sia da video, nel caso in cui i bambini non possano spostarsi dalla camera. vai al sito>> 

 

– Etc. etc.

 

grazie
 

nl di redattoresocialeultima modifica: 2010-01-29T22:54:43+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo