nl di redattoresociale

A:
destinatari non divulgati
Redattore Sociale  DiRE

Le Top News di oggi

Sintesi delle notizie principali del 26 febbraio 2010
Newsletter n. 534 – Aggiornata alle ore 16.10
 
 

leggi tutte le Top News      ****    seguici su facebook

 
 
MINORI – Legge sulla sicurezza, per i “non accompagnati” l’impatto è terribile

Primo studio di Save the Children sull’applicazione della nuova legge sulla sicurezza, in vigore da sei mesi, a Roma, Palermo, Napoli, Torino, Ancona, Milano per valutare l’impatto sui minori straneri non accompagnati. “Forte ricaduta”: con i nuovi criteri sulla conversione del permesso di soggiorno “si dissolve la possibilità di un percorso di crescita”. Nessuna integrazione per 3 mila minori stranieri. Applicazione disomogenea in Italia. Crescono il rischio di sfiducia nel percorso di regolarizzazione, quello di fuga dalle comunità di accoglienza e il pericolo di sfruttamento e tratta.

 Roma, il caso degli egiziani. Le richieste di rinnovo di permesso di soggiorno dei giovani egiziani non accompagnati alla questura sono “sospese o improcedibili”. La diversa legislazione tra l’Italia e il paese d’origine (per la legge italiana diventano maggiorenni a 18 anni, per quella del paese di provenienza a 21) li condanna nel limbo. A Roma il 14% dei minori migranti della banca dati del Comitato minori stranieri è egiziano. vai al sito>>

 
IMMIGRAZIONE – Primo marzo: c’è chi rinuncia allo stipendio, e chi dice “no” allo sciopero
La cooperativa sociale Dedalus aderisce alla giornata di mobilitazione sospendendo tutti i servizi, tranne quelli essenziali. I soci, italiani e stranieri, detrarranno dal proprio stipendio l’equivalente di una giornata di lavoro e la somma verrà utilizzata per l’attivazione di 3 borse lavoro per immigrati.
 Il “no” dei migranti delle concerie pisane. Centinaia di stranieri impiegati nella lavorazione del cuoio hanno deciso di non ricorrere allo sciopero per “senso di responsabilità”. Osmani Abedin, segretario del comitato promotore: “Non vogliamo dare segnali di separazione con gli italiani”.

 “Senza lavoratori stranieri, Italia peggiore”. Intervista a Annamaria Rivera, autrice del libro “Regole e roghi: metamorfosi del razzismo”. Lo sciopero? “Un’ottima idea” contro “la saldatura fra il razzismo istituzionale e il razzismo popolare”. vai al sito>>

 

IMMIGRAZIONE – Primo marzo: tante le iniziative in piazza

A Padova  “Lezioni di clandestinità” e mobilitazione per chiedere al prefetto una moratoria sugli sfratti per italiani e stranieri. In 7 ditte i lavoratori incroceranno le braccia. In Sicilia, il pellegrinaggio suo luoghi del caporalato, a Napoli tutti in corteo dietro la bandiera gialla. E da Riace, arriva l’adesione del sindaco che ha aperto la città ai profughi. Oristano: si lavora nelle scuole.

Da Varese a Trieste, sono 25 le piazze del Nord Italia che si coloreranno di giallo. A Varese il Comitato offrirà una cena senegalese ai detenuti e agli agenti del carcere cittadino. A Trieste una task force interverrà per ripulire la città dalle scritte razziste. A Brescia previsti pullman dalla provincia che porteranno i manifestanti in piazza Loggia. Le Acli di Milano,Monza e Brianza aderiscono a Primo Marzo. Bottalico: “Un’iniziativa utile che rende visibili gli invisibili”. vai al sito>>

 
CARCERE – Suicidio a Rebibbia, è il 12° del 2010. Il Dap corre ai ripari

Un detenuto italiano di 47 anni si è impiccato ieri nel bagno della cella. Un altro recluso è in coma a Siracusa. Le cronache parlano anche di un tentativo di suicidio nel penitenziario di Viterbo, sventato dagli agenti. Capece (Sappe): “Se non fosse per la professionalità degli agenti, i suicidi sarebbero di più”. Il Garante del Lazio, Marroni: “Tragedia annunciata”.

 Suicidi: “Colpa dei continui tagli alla spesa sanitaria”. Parla Fabio Gui (Forum diritto salute dei detenuti.): “Tagli fino al 40%, carenza di medici e psicologi”. La transizione della medicina penitenziaria al Ssn “ha alzato il coperchio mostrando tutte le carenze”.

 Il Dap pensa ai rimedi. Allertare maggiormente la polizia penitenziaria, curare di più la prima accoglienza dei detenuti e creare gruppi di ascolto per cercare di conoscere i problemi di chi entra in carcere. Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria sta pensando ad alcune iniziative per tentare di arginare il fenomeno dei suicidi. vai al sito>>

 

IMMIGRAZIONE – Via Padova, più controlli su esercizi commerciali e case

Il comune di Milano annuncia nuove iniziative: da un lato la collaborazione con le associazioni per favorire la socialità, dall’altro le limitazioni per gli esercizi commerciali e i controlli nelle case contro la clandestinità. Accolta una mozione del Pd per obbligare i proprietari di case a depositare i contratti di locazione e comodato. Verrà proposta una modifica al reato di clandestinità, per rendere più facili le espulsioni. vai al sito>>

 

 

 

CASA – Il 68,5% delle famiglie italiane ne ha una

La maggioranza vive in case di proprietà, quelle che affrontano un mutuo si concentrano al Centro-Nord. Lo rivela l’Istat, che ha reso noti i risultati dell’indagine condotta alla fine del 2008. Il 68,5% delle famiglie italiane (16,9 milioni) sono proprietarie dell’abitazione in cui vivono, il 18,9% è in affitto e il 12,6% dispone dell’abitazione in usufrutto o a titolo gratuito. Ma casa è spesso sinonimo di mutuo: lo paga il 13,4% delle famiglie.

 Diventa sempre più difficile per le madri sole con figli affrontare le spese per l’abitazione. Il 13,5% delle famiglie si è trovata almeno una volta in arretrato con il pagamento delle spese per la casa. In particolare, il 12% ha dovuto fare i conti con il ritardo del pagamento delle bollette, il 14% ha posticipato l’affitto e il 7,6% è in arretrato con le rate del mutuo

 

. vai al sito>>

 

POVERTA’ – Toscana, microcredito per le famiglie in difficoltà

 

 

10 LIBRI SOCIALI – La Cina e la “Strage di innocenti”
Selezione gratuita n.99 delle novità editoriali, a cura del Centro documentazione di Redattore Sociale. Tra i libri scelti:

 “Strage di innocenti”, a cura di Toni Brand e Francesca Romana Poleggi (Edizioni Guerini e Associati) indaga sulla pianificazione cinese che ha istituito la politica del figlio unico, vero e proprio controllo stabilito dallo Stato, perseguito tramite aborti, sterilizzazioni forzate, pestaggi, multe. 

 “Facebook come. Le nuove relazioni virtuali”, a cura di Renata Borgato, Ferruccio Capelli e Mauro Ferraresi (Edizioni FrancoAngeli) è un’indagine sulle ripercussioni sulla sfera delle relazioni interpersonali e sociali del social network, “non luogo di cui non si può più fare a meno”.
 “Rapporto sul razzismo in Italia”, a cura di Grazia Naletto (Edizioni Manifestolibri), sostiene la tesi del razzismo come emergenza sociale e non come risultato di casi isolati. Raccolti 398 casi grazie al monitoraggio della stampa tra il 1 gennaio 2007 e il 14 luglio 2009

nl di redattoresocialeultima modifica: 2010-02-26T22:29:38+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo