NL DI NIGRIZIA

15/01/2010

Cari lettori,
anche questa settimana vi segnaliamo alcune delle notizie pubblicate su Nigrizia.it e vi invitiamo a venirci a visitare per leggere anche gli altri approfondimenti.

…Buona lettura!

 
Incubo ad Haiti
Potrebbero ammontare a mezzo milione le vittime del gravissimo terremoto di grado 7 della scala Richter, che si è abbattuto martedì sera ad Haiti. La forte scossa, insieme allo sciame sismico che è seguito, ha di fatto raso al suolo la capitale. 


Scuola: da settembre tetto del 30% per gli stranieri
Il ministro Mariastella Gelmini ha diramato, l’8 gennaio, una circolare con la quale chiede il rispetto del limite massimo del 30% di presenza di alunni stranieri nelle classi italiane. Un provvedimento che «mina l’autonomia scolastica e lo stesso inserimento dei bambini stranieri» per la Cgil che parla di una misura «confusa» e «incostituzionale»


Nigeria: Yar’Adua parla al paese
Il presidente nigeriano Umaru Yar’Adua fa sentire la sua voce, dopo le crescenti polemiche sulla sua incapacità di governare. Ricoverato da novembre in un ospedale, in Arabia Saudita, Yar’Adua non è più comparso in pubblico. A rischio il processo di pace nel Delta e gli equilibri tra nord e sud.


L’Egitto protesta con l’Italia per i fatti di Rosarno
Lo stile diplomatico del leader libico Muammar Gheddafi sembra aver contagiato anche il vicino Egitto. A pochi giorni dall’arrivo del ministro degli esteri Franco Frattini al Cairo, il governo egiziano protesta per le violenze di Rosarno e chiede più protezione per le minoranze arabe e musulmane in Italia. In Sinai partono intanto i lavori per la costruzione di due muri: uno egiziano e uno israeliano.

E poi non perdere
 
I Video Colloqui con lo scrittore Roberto Saviano.
Nigrizia Multimedia presenta una serie di puntate (11) in cui l’autore di Gomorra racconta i protagonisti di tanti sud…e parola dopo parola, Saviano racconta anche sé stesso.. 
 

E ancora…visita 
           

 

 

 

NL DI NIGRIZIAultima modifica: 2010-01-15T23:46:56+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo