Nel 2012 erogazioni giù del 9%

Nel 2012 erogazioni giù del 9%

 
 
 

A causa della crisi, la Fondazione Cariplo taglia del 9% i fondi da erogare per il 2012. Ad annunciarlo è il presidente, l’avvocato Giuseppe Guzzetti che ha comunque rassicurato «confidiamo nella possibilità di integrazione con ulteriori risorse nel corso dell’anno molto dipenderà dagli andamenti dei mercati».

Ma la Fondazione non si è limitata a prendere atto della situazione. «Abbiamo valutato attentamente le scelte strategiche  e i budget a disposizione», ha soiegato infatti Guzzetti, «ridisegnando lo scenario, sapendo che il 2012 sarà un altro anno difficile. Per questo abbiamo voluto che il Settore Servizi alla Persona potesse contare su un 6% in più delle risorse a disposizione rispetto al passato». Altra novità è la ricerca di partnership che aiutino nell’attività erogativa. «Da sottolineare i bandi congiunti con Intesa San Paolo ma in particolare il bando internazionale sulla ricerca sul riso, nell’ambito dell’iniziativa Firts, che ci vede in coppia con Agropolis Foundation di Montpellier», sottolinea Guzzetti.

Guardando i numeri il quadro è chiaro: il budget 2011 era stato di 163 milioni, permettendo di sostenere 1.300 progetti presentati da realtà del non profit. La cifra di quest’anno per progetti in settori quali ambiente, arte e cultura, servizi alla persona e ricerca scientifica è di 148 milioni di euro.

Fondazione Cariplo, sempre per fornteggiare le difficoltà ha anche tagliato le spese circa la gestione e gli emolumenti degli amministratori, con un risparmio di circa il 6,6%.

Sono attualmente 15 i bandi per il 2012, ma altri verranno pubblicati nei prossimi mesi. La ripartizione del budget è ripartito in 51,1 milioni di euro per il settore servizi alla persona, 33,8 milioni per l’arte e la cultura, 22,1 milioni per la ricerca scientifica e 12,1 milioni per l’ambiente.  «Si fa sempre più fatica a rispondere alle esigenze di coloro che si rivolgono alla nostra fondazione», ha voluto sottolineare il presidente, che ha concluso rassicurando il Terzo Settore, «I bisogni nuovi ed emergenti sono purtroppo in costante crescita. Alle organizzazioni non profit, nostri principali interlocutori, ribadiamo che riserveremo un’attenzione particolare».

Tre i nuovi bandi in campo sociale per il nuovo anno. Il primo è destinato a progetti che creano reti per l’affido familiare (1,5 milioni di euro), il secondo mira allo sviluppo di impresa sociale per inserire al lavoro persone svantaggiate (2 milioni di euro) e, infine, l‘housing sociale (3 milioni di euro). Dal 1991 ad oggi la Fondazione Cariplo ha erogato 2 miliardi di euro per oltre 24.200 progetti.

Nel 2012 erogazioni giù del 9%ultima modifica: 2012-01-28T22:47:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo