ITALIA – Tossicodipendenti carcerati, Antigone smentisce l’Idv

 
 
Notizia 
8 luglio 2010 11:18
 
Il cosiddetto ddl svuota carceri ‘cosi’ come e’ stato progressivamente modificato nei suoi contenuti piu’ significativi non potra’ riguardare piu’ di 2-3 mila persone, su una popolazione di 68 mila detenuti stipati in una capienza regolamentare di 43 mila posto letto’. Lo dichiara Patrizio Gonnella, presidente dell’associazione Antigone, commentando il si’ dell’Aula alla legislativa per il provvedimento contro il sovraffollamento negli istituti di pena.
‘Il ddl, dunque non produrra’ effetti deflattivi seri. Per questo e’ totalmente sbagliata, nel merito e nelle previsioni, l’ingiustificata reazione dell’Italia dei Valori’. ‘Delle norme che prevedono la possibilita’ di scontare ai domiciliari l’ultimo anno di pena, solo una nuova misura alternativa al carcere che si aggiunge a quelle gia’ esistenti potranno usufruire, infatti, solo tossicodipendenti, immigrati e non certo criminali o colletti bianchi’. Per Gonnella, nonostante i suoi limiti, il ddl e’ ‘comunque un segnale in controtendenza rispetto al passato’.

DA ADUC DROGHE

ITALIA – Tossicodipendenti carcerati, Antigone smentisce l’Idvultima modifica: 2010-07-12T09:23:41+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo