È giunto il momento di ricostruire un futuro meno cupo

È giunto il momento di ricostruire un futuro meno cupo

«Strano Paese l’Italia dei giorni d’oggi – scrive nella sua appassionata analisi la LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità)
La Storia ci insegna che in occasione di gravi crisi economiche, in tutte le civiltà il tessuto civico e la coesione sociale – anche nei Paesi di più lunga tradizione democratica – tende a disgregarsi. E la caccia allo stigma sociale delle categorie a più alto tasso di emarginazione diventa reale. Poco importa se di volta in volta questi si chiamino “stranieri”, “ebrei”, “zingari” o “handicappati”, ma quello che conta è che queste “categorie” – dietro cuisi perde la soggettività di essere Persone o Cittadini – sono quelle per cui si devono spendere soldi quando gli stessi si potrebbero usare per il tessuto produttivo del Paese.
grazie
È giunto il momento di ricostruire un futuro meno cupoultima modifica: 2011-10-01T19:22:55+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo