DUE NUOVI NUMERI DI ANIMAZIONE SOCIALE

 
Caro lettore, cara lettrice,

sono usciti il quarto e il quinto numero del 2013 di Animazione Sociale. Di seguito una breve presentazione, in allegato le copertine illustrate e i sommari.

Sul numero 272 segnaliamo, tra i diversi contributi:

– un’intervista a Tiziano Vecchiato (Fondazione Zancan) sulla sua proposta di un welfare generativo, contributo che si inserisce nel percorso che porterà al II Appuntamento nazionale degli operatori sociali “Educarci al welfare bene comune” convocato dalla rivista l’8-9 novembre 2013;
– un viaggio per mano di Duccio Demetrio sui principali approcci dell’educare degli ultimi decenni, intervento tratto dalla Summer School 2012 “Educare in situazioni di difficoltà”, organizzata dall’Istituto centrale di formazione del Dipartimento per la giustizia minorile e Animazione Sociale (a metà luglio è prevista la II edizione, posti in esaurimento);
– nelle “prospettive” abbiamo voluto ricordare Mons. Giovanni Nervo, figura storica del volontariato e ispiratore delle politiche sociali nel nostro Paese, editando un suo testo profetico;
– l'”inserto”, dal titolo Immaginare il futuro in storie di disabilità, propone un approccio di matrice psicodinamica e di orientamento psicoanalitico che fa leva sul potere emancipativo del gruppo. Curato dall’Associazione Area (che dal 1982 a Torino offre servizi gratuiti a famiglie con bambini e adolescenti cui è stata diagnosticata una disabilità complessa), è un’ulteriore tappa del percorso di ricerca sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza promosso dalla rivista.
– per gli ulteriori articoli rimandiamo al sommario.

 

Intanto è in fase di stampa il numero 273, in cui troverai, tra gli altri articoli:

– un’intervista a don Virginio Colmegna che riflette sulle “sofferenze urbane” a partire dalla sua esperienza di Casa della Carità a Milano;
– una lezione magistrale di Augusto Palmonari sui processi di de-umanizzazione e sui rapporti distruttivi tra gruppi nella nostra società;
– un intervento di Francesco Micela che rilegge la storia della giustizia minorile in Italia, dagli approcci punitivi fino alle nuove prospettive riparative (riflessione proposta durante la Summer School 2012 “Educare in situazioni di difficoltà”);
– l’inserto dedicato alla relazione educativa con minori segnati da violenza, abbandono e aggressività, come sostegno verso l’autonomia;
– per le altre rubriche (“strumenti”, “metodo”, “luoghi e professioni”, “diari degli operatori”, “le locande del sociale”, ecc.) rimandiamo al sommario in allegato.

 

N. B. Se desideri abbonarti, regalare un abbonamento, ricevere questi o altri numeri della rivista, trovi le indicazioni sul nostro sito www.animazionesociale.gruppoabele.org.
Ti ricordiamo che la rivista vive esclusivamente dei suoi abbonamenti. Ti chiediamo di sostenerla nella sua possibilità di continuare a essere una rivista libera, per tutti (per il 17esimo anno consecutivo non abbiamo modificato il costo dell’abbonamento), un bene comune per il Paese.

Buona lettura e un caro saluto

La redazione

 

Animazione Sociale – mensile per gli operatori sociali
Edizioni Gruppo Abele

c.so Trapani 91/b – 10141 Torino

tel. 011 3841048 – fax 011 3841047

animazionesociale@gruppoabele.org

 

………..

 
 
 
 
 
 
DUE NUOVI NUMERI DI ANIMAZIONE SOCIALEultima modifica: 2013-07-08T22:38:06+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo