(lkp) DROGA – EMERGENZE: CHE FARE

COSA PUOI FARE SE UN AMICO STA MALE: INDICAZIONI UTILI PER SITUAZIONI DI EMERGENZA

 

 

Note tratte da http://edu.dronet.org

 

In queste pagine riportiamo alcune indicazioni utili per affrontare le situazioni di emergenza a seguito di assunzione di droghe. Le principali emergenze che si possono manifestare sono:

 

  • overdose
  • colpo di calore
  • crisi di aggressività
  • delirio allucinatorio
  • violenza sociale

 

L’assunzione di sostanze stupefacenti comporta gravi rischi per la tua salute fisica e psichica.

Gli effetti si possono manifestare anche in seguito al momento dell’assunzione!!!

 

PRIMA COSA DA FARE: CHIAMA UN’AMBULANZA  (118)

DESCRIVI AI MEDICI I SINTOMI E LE SOSTANZE CHE HA ASSUNTO IL TUO AMICO

  • Mantieni la calma.
  • Cerca di dare quante più informazioni possibili, sarà più facile dare un soccorso focalizzato al tuo amico.
  • Se sei ancora in possesso della sostanza consumata, consegnala ai paramedici in modo che
  • possano analizzarla e prestare quindi soccorso nel modo più adeguato.

 

MENTRE ARRIVA L’AMBULANZA..

  • Sintomi di intossicazione da alcol e/o droghe:

volto cinereo, respirazione irregolare, incomunicabilità, polso debole.

 

Se il tuo amico presenta questi sintomi restagli sempre vicino, fallo camminare, cercare di tenerlo

sveglio, pizzicagli la guancia, parlagli in modo affettuoso.

 

Se si riprende, non dare né da mangiare né da bere.

 

 

SE PERDE I SENSI..

 

Se la persona perde i sensi cerca di adagiarla su un fianco, in posizione di sicurezza: falla sdraiare su un fianco con una gamba stesa e una piegata, in modo

che non possa rotolare.

 

Non spostare la persona dalla posizione di sicurezza fino a quando non arrivano i soccorsi.


 

Per prima cosa cerca di capire QUALE SOSTANZA è stata assunta.

L’assunzione di sostanze stupefacenti comporta un’alterazione delle facoltà percettive e sensoriali che può variare a seconda delle persone e delle situazioni specifiche.

 

OVERDOSE

 

STAI ATTENTO : l’OVERDOSE DA COCAINA E EROINA si può manifestare in diversi modi, a seconda dell’effetto deprimente o eccitante delle sostanze.

 

OVERDOSE DA EROINA

 

Si manifesta con stato comatoso o sub-comatoso, con una grave depressione della respirazione fino

all’arresto respiratorio, associato a cianosi e pupille notevolmente diminuite di diametro (miosi).

La pressione del sangue può risultare molto diminuita, soprattutto se la persona è in posizione eretta.

 

Se pensi che il tuo amico sia in overdose da eroina

 

CHIAMA SUBITO L’AMBULANZA (118).

 

COSA FARE..

Nell’attesa dell’ambulanza assisti il tuo amico mettendolo in una posizione di sicurezza, mantenendogli libere le vie aeree e facendogli la respirazione artificiale.

 

In ogni caso portalo comunque al pronto soccorso, perché deve restare in osservazione per qualche ora prima di poterlo considerare fuori pericolo!

 

OVERDOSE DA COCAINA

 

I sintomi tipici sono: tachicardia, ipertensione, sudorazione eccessiva, ipertermia, pupille dilatate.

Possono presentarsi altri sintomi quali paranoia, comportamenti maniacali, agitazione psico-motoria.

 

Con un’assunzione eccessiva di cocaina il tuo amico

può avere:

 

•sincope (in gergo collasso)

•allucinazioni

•ipertensione

•crisi convulsive

•agitazione psicomotoria

 

COSA FARE..

 

In attesa dei soccorsi (118) per un trattamento farmacologico adeguato il tuo amico va assistito; se la persona è a terra la posizione di sicurezza è una manovra sempre opportuna.

 

 

 

 

OVERDOSE DA ECSTASY

 

Uno dei principali rischi è il COLPO DI CALORE, un aumento eccessivo della temperatura corporea, che può essere immediato all’assunzione.

I sintomi tipici sono:

 

• mancanza di sudorazione

• crampi alle mani, alla braccia, alla schiena

• capogiri, mal di testa, vomito, debolezza

• fatica, stanchezza improvvisa, irritabilità, confusione

• difficoltà a urinare e urina di colore molto scuro

 

COSA FARE.

 

Se sei in discoteca e il tuo amico perde i sensi:

• portalo in un luogo tranquillo

• liberalo degli indumenti pesanti

• bagnagli il viso e i polsi, per mantenerlo fresco

• chiama il 118

In ogni caso cerca di far bere molta acqua, oppure un succo di frutta o una bevanda zuccherata.

L’ACQUA SERVE COME RIMEDIO ALLA DISIDRATAZIONE, NON ALL’ECSTASY!!!

 

NON pensare di integrare i liquidi bevendo birra o superalcolici, l’alcol disidrata!!!

 

RICORDA BENE:

 

I derivati di AMFETAMINE e ECSTASY sono ancora più dannosi se assunti da persone che soffrono di ipertensione, cardiopatie, asma, epilessia e in gravidanza.

 

L’esperienza clinica dimostra inoltre che in ogni caso l’uso di queste sostanze può comportare lesioni cerebrali irreversibili.

 

L’ecstasy può determinare alcuni disturbi psichici e comportamentali rappresentati da: crisi d’ansia,

alterazione della personalità con episodi psicotici acuti (allucinazioni, deliri, confusione mentale).

 

 

INTOSSICAZIONE ACUTA DA ALCOOL

 

L’ALCOOL NON HA LO STESSO EFFETTO SU TUTTI.

Molto importante è valutare la bevanda alcolica che è stata assunta, il tipo di persona (età, sesso, costituzione fisica) la presenza o meno di cibo nello stomaco, se vi è già una tolleranza, la contemporanea assunzione di sostanze stupefacenti.

 

In un primo momento l’assunzione di alcool può darti una sensazione di benessere, di euforia, di scioltezza e facilità della parola. In questa condizione le percezioni di chi ha bevuto sono già alterate.

 

COSA FARE..

 

Spesso chi ha bevuto troppo tende a manifestare COMPORTAMENTI AGGRESSIVI agitazione e violenza nei confronti di chi sta loro intorno.

 

Se un tuo amico si comporta in maniera aggressiva NON lasciarlo da solo. Stai attento che non faccia del male a qualcuno o a se stesso, confortalo e eventualmente chiama un medico (118).

 

Dopo la fase di eccitamento compare la fase di depressione, con progressivo decadimento delle funzioni superiori fino ad arrivare, nei casi più gravi, allo stato di

coma. CHIAMA SUBITO UN’AMBULANZA (118).

 

IMPORTANTISSIMO

 

Se HAI BEVUTO tu, ricordati di NON GUIDARE la macchina, chiama i tuoi genitori o fatti accompagnare a casa da un amico.

 

Se ha bevuto troppo un tuo amico, portalo a casa e non farlo guidare, anche se dice di sentirsi bene e

sembra molto sicuro di sé.

 

 

 

CANNABIS E DELIRIO ALLUCINATORIO

 

Il THC, principio attivo della CANNABIS, in piccole quantità provoca una sensazione di benessere, di euforia, e di rilassamento mentre in quantità elevata (o come qualità più forte) può dare ensazioni allucinatorie simili alle sostanze allucinogene, LSD o ecstasy.

 

Questa condizione è accompagnata da difficoltà nella concentrazione, confusione mentale, dterioramento della coscienza, delle facoltà percettive e motorie, e nei casi più gravi, da DELIRIO ALLUCINATORIO.

 

Sintomi: nausea, congiuntivite dolente, secchezza della bocca, tachicardia e un quadro simile

all’intossicazione alcolica severa. Se un tuo amico è in preda a delirio a causa dell’assunzione di sostanze NON lasciarlo da solo.

CHIAMA SUBITO UN’AMBULANZA (118).

 

Se il tuo amico dovesse svenire stai attento al vomito. Può correre il rischio di soffocarsi se per caso dovesse rigurgitare e non espellere, per cui non sdraiarlo supino ma mettilo su un fianco.

(lkp) DROGA – EMERGENZE: CHE FAREultima modifica: 2009-08-07T07:05:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo