CISMAI NEWSLETTER – 3 maggio 2011

CISMAI NEWSLETTER – 3 maggio 2011

Buongiorno,

vi inoltriamo questa newsletter speciale per segnalare la posizione del Cismai in merito all’articolo uscito sul quotidiano La Repubblica e scritto da Paolo Berizzi, dal titolo “Bambini in casa-famiglia: business da un miliardo all’anno“, che a nostro parere dà una rappresentazione superficiale e distorta dei servizi che si occupano di minori maltrattati e abusati e squalifica in modo generalizzato il loro lavoro.

Ci auguriamo che i media, le associazioni e i privati cittadini destinatari di questa newsletter siano disposti a perdere un minuto del proprio tempo per comprendere la posizione del coordinamento, aiutandoci, se possibile, a diffondere un’informazione corretta e approfondita in proposito. 

Un saluto cordiale,

il CISMAI (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia)

News

martedì 3 maggio 2011
Se i media squalificano le comunità di accoglienza per minori mal-trattati
Il servizio di Paolo Berizzi pubblicato dal quotidiano La Repubblica il 29 aprile 2011, dal titolo “Bambini in casa-famiglia: business da un miliardo all’anno”, dà una rappresentazione superficiale e distorta dei servizi che si occupano di minori maltrattati e abusati e squalifica in modo generalizzato il loro lavoro. Il CISMAI sollecita una più accurata opera di informazione su tematiche così cruciali per il futuro del nostro Paese.
GRAZIE 

CISMAI NEWSLETTER – 3 maggio 2011ultima modifica: 2011-05-04T12:57:40+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo