cgil news di novembre

 

editoriale

  • Iniziato il percorso che porterà la CGIL a celebrare il 16° Congresso
    Il cammino verso il 16° Congresso della CGIL è formalmente iniziato con la riunione del Comitato direttivo nazionale del 9 e 10 novembre, anche se già a luglio erano state assunte le prime necessarie decisioni di avvio con l’elezione delle Commissioni deputate a predisporre i materiali necessari. Il giorno 9, il Direttivo ha approvato all’unanimità le regole che sovrintenderanno allo svolgimento di un Congresso che si rivolgerà a milioni di iscritte ed iscritti e al Paese nel suo insieme e che per essere efficace ha bisogno di poter contare su regole chiare e precise che valorizzino il coinvolgimento ed il voto degli iscritti. Il giorno 10 novembre sono stati presentati due documenti congressuali fra loro “globalmente alternativi” (questa è la denominazione ufficiale). l primo, che è il risultato di un lavoro fatto nella Commissione politica eletta nel mese di luglio, è titolato “I diritti ed il lavoro oltre la crisi“ ed è stato presentato dal primo firmatario che è Guglielmo Epifani. Il documento è corredato dalle firme di 9 segretari nazionali e dalla grande parte dei componenti la Commissione politica. Il secondo è titolato “La CGIL che vogliamo” ed è stato illustrato dal primo firmatario, Domenico Moccia, segretario generale della FISAC CGIL, il sindacato dei bancari e di quanti lavorano nelle assicurazioni. Il documento è corredato dalle firme di una segretaria nazionale della CGIL e da compagne e compagni del Comitato direttivo

Notizie

  • Le prossime tappe fino al congresso di Rimini dal 5 all’ 8 maggio
    I prossimi appuntamenti ‘pre congressuali’. Fino al 20 novembre sarà possibile presentare emendamenti ai due documenti o presentare documenti a loro volta alternativi. Le modalità e la quantità di firme necessarie per presentare emendamenti o documenti è indicata nel Regolamento congressuale. Il 23 novembre è già convocato (in seconda sessione) il Comitato direttivo che esaminerà gli emendamenti eventualmente presentati e/o registrerà l’eventuale presentazione di documenti. Terminata la discussione, a quel punto ciò di cui ha discusso il Comitato direttivo diventa il materiale sul quale si svolgerà il Congresso. I materiali saranno accompagnati nelle diverse istanze congressuali dalla sottoscrizione dei testi da parte dei componenti il Direttivo che si riconoscono in uno o dell’altro documento. Il Direttivo eleggerà, al termine dei lavori, la Commissione di Garanzia Congressuale che ha il compito di sovrintendere (assieme alle Commissioni che verranno elette a livello regionale e territoriale) all’intero svolgimento del Congresso. Comincerà così il percorso fatto di congressi che investiranno tutte le strutture della CGIL fino all’appuntamento finale in programma a Rimini dal 5 all’8 maggio.

  • 14 novembre: la CGIL porta a Roma i volti della crisi 
    Sabato 14 novembre la CGIL sarà in piazza a Roma per una manifestazione nazionale segnata dalle parole ‘Il lavoro e la crisi: esigiamo le risposte’. Porterà a Roma le facce e i volti della crisi, come ha sottolineato in un’intervista rilasciata a Rassegna sindacale, Rassegna.it e RadioArticolo1, Guglielmo Epifani. La CGIL invaderà le strade della capitale per richiamare il governo sulla mancanza di interventi a sostegno dell’economia in questo momento di crisi. Una manifestazione, quella del 14 novembre, che concluderà una prima fase di mobilitazione della CGIL che intende così rimettere al centro dell’agenda politica del Paese l’occupazione e la grave situazione che vivono i lavoratori e i pensionati. E’ stato lo stesso segretario generale della CGIL a sintetizzare il messaggio che il sindacato invierà sabato da piazza del Popolo a Roma nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta al presidio dei lavoratori organizzato dal sindacato. Epifani ha spiegato che la manifestazione di sabato sarà “un segnale importante” che la CGIL intende lanciare contro l’inerzia di un governo che fino ad ora “non ha fatto quanto doveva e poteva” per contrastare la crisi. Per questo l’appuntamento è per sabato a Roma in piazza della Repubblica alle ore 14 e poi corteo fino a Piazza del Popolo dove ci sarà il comizio finale del leader della CGIL.

  • Eutelia Agile: CGIL, gravissima aggressione contro lavoratori, manifestazione 17/11
    Il 10 novembre, all’alba, una squadraccia di una quindicina di uomini capitanata dall’ex amministratore delegato di Eutelia Agile, Samuele Landi, ha fatto irruzione nella sede romana di Eutelia (gruppo Omega), presidiata dai lavoratori. Con piedi di porco hanno divelto le porte degli uffici, svegliato i lavoratori puntando loro negli occhi le torce elettriche, spacciandosi per poliziotti, chiedendo i documenti, minacciando gli stessi lavoratori e impedendo loro di muoversi. L’immediato arrivo delle forze dell’ordine, chiamate dai lavoratori, ha evitato il peggio visto l’atteggiamento violento e arrogante di quei loschi personaggi. La CGIL ha sottolineato l’assoluta gravità del comportamento di Landi che ha aggravato un clima già molto complicato. Solo la responsabilità dei lavoratori ha evitato il degenerare della situazione. La CGIL ha inoltre annunciato uno sciopero di tutto il gruppo Omega per il 17 novembre prossimo con una manifestazione nazionale che si terrà a Roma.

Notizie dal Mondo

  • Mese di assemblee per i Frontalieri in Svizzera
    I sindacati italiani e svizzeri chiamano a raccolta i frontalieri
    per discutere dei problemi che li riguardano, a partire dalla crisi economica e dalle prospettive per mantenere l’indennità speciale di disoccupazione, dalla necessità di essere esentati dallo scudo fiscale, dalle infrastrutture da costruire per migliorare la viabilità di confine. Le assemblee dei frontalieri si svolgeranno nelle prossime settimane di novembre in tutte le località delle province lombarde e piemontesi che vedono una forte presenza di lavoratori che ogni giorno si recano a prestare la loro opera in Svizzera, attualmente oltre 50mila persone. Inoltre, la richiesta dei Frontalieri di essere esentati dallo scudo fiscale viene finalmente riconosciuta in un comunicato dell’Agenzia delle Entrate nel quale si precisa che i lavoratori all’estero, tra cui i Frontalieri, nulla hanno a che fare con l’evasione internazionale.

Varie

 

  • Settimana di mobilitazione FIOM contro l’accordo separato
    Si svolge in questa settimana la mobilitazione promossa dalla FIOM in tutta Italia contro l’accordo separato per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici, firmato da Federmeccanica, FIM CISL e UILM UIL, e per rivendicare il voto dei lavoratori, il valore della democrazia nei luoghi di lavoro. Le iniziative di lotta sono state definite dalla categoria della CGIL al termine dell’Assemblea delle delegate e dei delegati che si è svolta a Bologna lo scorso 30 ottobre. Si tratta di 4 ore di sciopero che sono state attuate in modo articolato, su base territoriale e aziendale, nella settimana dal 9 al 13 novembre

  • Diritti in Piazza’, la CGIL ha celebrato la seconda giornata della tutela individuale
    Per rivendicare l’accesso alle prestazioni sociali e il pieno godimento di ‘sacrosanti’ diritti per i giovani in cerca di lavoro, i lavoratori, i cittadini, i pensionati , la CGIL ha promosso la seconda giornata della tutela individuale ‘Diritti in Piazza’. In tutte le regioni e in centinaia di piazza del paese, la CGIL – con manifestazioni, presidi, e altro – ha sottolineato come oggi più che mai sia importante conoscere e potersi avvalere di tutele e servizi e avere notizia dei propri diritti previdenziali, assistenziali, sanitari per poterli esercitare e vederli riconosciuti. In centinaia di appuntamenti la CGIL ha incontrato i cittadini, informandoli sul sistema di servizi, consulenze e tutele che la confederazione mette a disposizione. Le strutture della Confederazione, erogatrici di servizi, sono il patronato Inca, i centri di assistenza fiscale, gli sportelli di orientamento al lavoro, gli uffici vertenze legali e tutti i molteplici servizi organizzati dalle singole Camere del Lavoro e dalle strutture esterne al sindacato e con le quali la CGIL ha stabilito trattamenti di favore per i suoi iscritti
    .

  • Con ‘Diritti in Piazza’ chiusa settimana di mobilitazione SPI
    Si è conclusa, in occasione della 2° giornata della tutela individuale, la settimana di mobilitazione dei pensionati che ha visto in centinaia di città italiane volantinaggi, presidi, assemblee, attivi, conferenze stampa, tavole rotonde. Una settimana promossa dallo SPI CGIL sui temi del potere d’acquisto delle pensioni, della non autosufficienza, delle politiche sanitarie e socio-sanitarie. Le iniziative, in alcuni casi unitarie, che il Sindacato Pensionati Italiani della CGIL ha promosso, hanno avuto come obiettivo la necessità di sollecitare le forze politiche e il governo nazionale ad affrontare concretamente le questioni che sono alla base delle rivendicazioni dei pensionati e che richiedono urgenza e priorità di decisione. Tra queste, la rivalutazione delle pensioni per recuperare la perdita di potere d’acquisto avvenuta in questi anni.

  • Scuola: la FLC porta la conoscenza in piazza
    ‘Cento piazze’ per la scuola. La FLC CGIL ha portato il 7 novembre la “conoscenza in piazza”, una iniziativa di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini su quello che fanno quotidianamente i ricercatori precari, i docenti ‘fannulloni’, i bidelli che non puliscono, gli studenti cui stanno togliendo il futuro. A Roma è stata scelta piazza Navona come piazza della conoscenza dove dal primo pomeriggio si sono alternate lezioni all’aperto, esperimenti, musica e cultura. I lavoratori del mondo della scuola, della ricerca e dell’università hanno informato, divertito e coinvolto per mostrare quanto valgono ed esigere il rispetto che meritano. Fra gli insegnanti a Roma anche l’astronauta Umberto Guidoni che ha tenuto una lezione sullo spazio. Una iniziativa che la FLC ha promosso per lanciare un segnale al Paese: la cultura è un patrimonio fondamentale per ridare il futuro all’Italia.

  • Sul portale della CGIL contributi regioni e categorie su manifestazione di sabato
    Per la manifestazione di sabato 14 novembre il portale della CGIL sta raccogliendo contributi provenienti da strutture della CGIL, regionali e di categoria, sulle specificità e sulle motivazioni che le porteranno – insieme ai lavoratori che rappresentano – in piazza a Roma per difendere il lavoro e per chiedere al governo di adottare una strategia efficace per portare il paese fuori dalla crisi. Una fotografia su come la crisi incide nei diversi settori e lungo l’intero Paese. Esperienze apparentemente diverse, come diversi sono gli effetti della crisi sui settori e sui territori, eppure tutte sono accomunate dalla richiesta di una risposta univoca ed efficace rispetto alla crisi economica: la difesa intransigente dell’occupazione che passa irrimediabilmente attraverso interventi per allungare, allargare e incrementare il periodo di utilizzo degli ammortizzatori sociali. Una richiesta, così come sostiene l’intero corpo della CGIL, non più rinviabile perché i lavoratori ottengano le risposte che meritano.

Brevissime

 

  • CGIL, 28 novembre giornata di lotta delle regioni del SUD
    Sui temi del lavoro, dello sviluppo e della legalità, la CGIL promuove per sabato 28 novembre una “giornata di lotta delle ragioni del Sud”.
    Sette manifestazioni in sette regioni che il sindacato organizza per rimettere al centro il tema del “Mezzogiorno per dare futuro all’Italia”. Manifestazioni sono in programma a Chieti, Campobasso, Napoli, Potenza, Bari, Cosenza e Messina.

  • CGIL, con stop banda larga 50 mila posti svaniscono
    Sono almeno 50mila i posti di lavoro, ed un potenziale contributo dello 0,2 % alla crescita del Pil, a svanire dopo la decisione di non sbloccare 800 milioni di euro per le reti a banda larga. Ma per la CGIL cambiare opinione è ancora possibile, ed è un dovere insistere perché questa decisione sbagliata sia rapidamente riconsiderata.

  •  ‘Obiettivi sul lavoro’: NIdiL, ultimi giorni per partecipare all’edizione 2009
    C’è tempo solamente fino al 20 novembre per partecipare a “Obiettivi sul lavoro 2009”, il concorso per audiovisivi promosso da UCCA, ARCI e NIdiL, con il sostegno della Provincia di Roma. Un concorso per indagare e dare visibilità, attraverso il linguaggio delle immagini in movimento, al tema del lavoro: precarizzazione, sicurezza e discriminazione.


  • Piano nazionale infanzia: CGIL, il governo lo snatura e chiede il rinvio 
    Il “Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva” manca in Italia dal 2005. Di fronte ad un ritardo di cinque anni il Governo chiede ancora tempo, annuncia modifiche, e dice che sarà pronto alla fine del prossimo mese di gennaio. La CGIL sta valutando come rappresentare la protesta con l’obiettivo di ripristinare il Piano nei suoi assi culturali portanti.

  • Bankitalia lo conferma: Investire in conoscenza conviene
    Investire in conoscenza conviene. il tasso di rendimento privato è superiore a quello ottenibile da investimenti finanziari alternativi, il rendimento sociale è superiore a quello derivante dall’investimento in infrastrutture. Arriva a questa conclusione uno studio di Banca d’Italia e Eurosistema che confronta i dati e le stime disponibili.

Per saperne di più: www.cgil.it

Hanno redatto le notizie
A
lberto Cassandra e Giorgio Saccoia

cgil news di novembreultima modifica: 2009-11-12T23:45:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo