BANDI EUROPEI (DAL BLOG DI EMILIANO CROTTI)

Bandi europei per il turismo and more…

In questo numero:


Bandi europei per il turismo

L’UE concede contributi per la creazione di reti europee di ricerca tra Università, centri di ricerca, imprese e regioni, per lo sviluppo delle conoscenze nel settore turistico a livello europeo con particolare riferimento alle questioni legate alla crescita di competitività ed alla sostenibilità del turismo europeo.

Gli obiettivi specifici del bando UE sono:

  • Migliorare la cooperazione ed il coordinamento tra le attività di ricerca in materia di competitività e sostenibilità del turismo;
  • Promuovere attività di ricerca transnazionali a livello europeo nel settore turistico;
  • Creare le condizioni per l’attivazione in futuro della rete europea di conoscenza per la competitività e sostenibilità del turismo europeo (“Osservatorio turistico virtuale”).

Il bando finanzia le seguenti tipologie di attività:

  • Attività di studio e ricerca: raccolta dati, realizzazione di studi ed analisi sui temi del turismo, attività di monitoraggio e valutazione sull’andamento della domanda e dell’offerta turistica;
  • Attività di sensibilizzazione (compresa la produzione e diffusione dei materiali e dei risultati delle ricerche) rivolta direttamente agli operatori del settore turistico, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese turistiche ed alle autorità turistiche.

Il bando richiede la partecipazione di almeno 6 partner da 6 Paesi diversi tra quelli ammissibili (Stati Membri UE, Paesi EFTA, Paesi candidati, Paesi dei Balcani, Israele); anche le attività di ricerca proposte dovranno essere realizzate in almeno 6 Paesi diversi.

Le risorse disponibili ammontano a 1 milione di euro; i contributi comunitari potranno co-finanziare fino al 75% delle spese ammissibili, con un massimale di 330 mila euro per progetto (potranno essere finanziati fino a 3 – 4 progetti). I progetti dovranno iniziare entro febbraio 2011 e non potranno avere una durata superiore a 18 mesi.

Scadenza: 1 ottobre 2010.
Bando europeo “Reti di ricerca per il turismo”   

Contributi regionali per eventi e manifestazioni sportive

La Regione Lombardia ha adottato nuove regole per la concessione di contributi regionali per eventi e manifestazioni sportive. Possono presentare domande di contributo, tra gli altri:

  • le associazioni sportive senza scopo di lucro;
  • i comuni;
  • le pro loco;
  • le scuole.


Le spese ammissibili ai contributi regionali comprendono:

  • affitto e allestimento dei locali, impianti o strutture esclusivamente per l’evento o manifestazione oggetto della domanda di contributo
  • noleggio attrezzature, strumentazioni ed automezzi
  • spese di pubblicità e comunicazione, diritti d’autore
  • compensi per allenatori, istruttori, tecnici, arbitri, medici, ecc.
  • spese di ospitalità atleti, accompagnatori, organizzatori (viaggio, vitto e alloggio, alimenti e bevande per ristori nel corso della manifestazione, ecc.)
  • assistenza sanitaria, servizi assicurativi
  • imposte, tasse, spese postali
  • acquisto premi, medaglie, gadget per atleti e partecipanti
  • acquisto articoli sportivi per la manifestazione
  • materiali di consumo, spese generali.

Il contributo regionale ammonta a:

Costi Contributo regionale
Fino a 10 mila euro Fino al 10% delle spese ammissibili
Oltre 10 mila e fino a 50 mila euro Fino al 5% (1.000 € + massimo 5% sulla parte di spesa eccedente i 10 mila €)
Oltre i 50 mila euro Fino al 3% (3.000 € + massimo 3% sulla parte di spesa eccedente i 50 mila €)

Le domande di contributo dovranno essere presentate almeno 60 giorni prima della realizzazione della manifestazione sportiva. Le domande saranno valutate in ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Leggi anche il post sui Contributi regionali per impianti sportivi.
Pagina web della Regione
Contributi regionali per eventi e manifestazioni sportive

Iscriviti gratis alla Newsletter Finanziamenti Comunitari   

 

 

Contributi ai comuni per pompe di calore

Pubblicato il bando che concede contributi regionali a fondo perso ai comuni della Lombardia per l’installazione di pompe di calore per il riscaldamento di edifici e strutture pubbliche. Scadenza: 15 febbraio 2011; contributo fino all’80% delle spese ammissibili, con un massimale di 500 mila euro (complessivamente il bando stanzia 5 milioni di euro a valere sull’Asse 2 – Energia del Programma Operativo Regionale Competitività FESR 2007-2013).

Spese ammissibili:

  • Realizzazione di sistemi di captazione e/o scambio con la sorgente fredda
  • Acquisto e installazione degli impianti di generazione a pompa di calore
  • Sistemi di distribuzione, emissione e regolazione dei fluidi termo vettori prodotti dalla pompa di calore ed utilizzati direttamente nelle strutture pubbliche di riferimento
  • Allacciamenti ai servizi di pubblica utilità
  • Acquisto e installazione di sistemi dedicati di tele-controllo e tele-gestione
  • Spese tecniche, oneri per la sicurezza, spese di pubblicità, cartellonistica, imprevisti, IVA qualora non recuperabile

Requisiti: progetto definitivo;
Importo minimo: 20 mila euro
Informazioni e modulistica
Bando Pompe di calore  

More Recent Articles

 

GRAZIE

BANDI EUROPEI (DAL BLOG DI EMILIANO CROTTI)ultima modifica: 2010-09-27T07:55:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo