appello di baglioni per amnesty

 

Caro Paolo,

Se anche una sola persona al mondo non è libera, non lo sei neanche tu.

Libera la libertà.

La sua. La tua. Quella di noi tutti.

J.F. Kennedy nel 1963 disse: “La libertà è indivisibile e quando un solo uomo è reso schiavo, nessuno è libero”.

Più tardi Václav Havel aggiunse: “L’attacco alla libertà di uno è un attacco alla libertà di tutti. Fino a quando la società sarà divisa nell’indifferenza, e gli uni osserveranno in silenzio la persecuzione degli altri, nessuno si affrancherà dalla manipolazione generale”.

Ogni persona sa che la libertà è il bene più prezioso. Il più difficile da raggiungere. Il più facile da perdere.

Fino a quando anche una sola persona non sarà libera, nessuno lo sarà mai veramente.

Non voltiamoci dall’altra parte.

Alle donne e agli uomini cui in Iran – e in ogni altra parte del mondo – non è permesso coltivare ed esprimere idee e opinioni, facciamo sentire che tutti noi che lo possiamo fare siamo accanto a loro e che non sono soli.

firma di claudio baglioni

appello di baglioni per amnestyultima modifica: 2010-01-27T11:57:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo